Vai al contenuto
SPEDIZIONE GRATUITA A PARTIRE DA 39 €

Cibo per gattini

Cibo per gattini

Tipi di cibo per gattini

Un’ alimentazione completa ed equilibrata è fondamentale per garantire la salute ed il benestare dei nostri giovani felini. Hai intenzione di adottare un gattino e non sai cosa dargli da mangiare? Di seguito ti aiutiamo a scegliere la miglior opzione per la dieta del tuo gattino con questa guida sui differenti tipi di cibo per gatti cuccioli.

Cosa dare da mangiare ad un gattino?

Se hai intenzione di adottare un piccolo peloso, forse ti starai chiedendo: qual è il miglior cibo per gattini? La prima cosa che devi sapere è che durante il primo anno di vita, il tipo di alimentazione per gattini varia in funzione della fase di crescita:

Fino 3 o 4 settimane di vita: il latte materno

Per sviluppare correttamente il suo sistema immunitario, il latte materno deve essere l’unico cibo durante le sue prime settimane di vita. Se la madre non può allattare il cucciolo, è bene alimentarlo con un biberon. La quantità di latte che necessita un felino appena nato, dipende dalle sue settimane di vita:

- Nella settimana 1, dobbiamo somministrare 8 biberon al giorno, cioè 1 ogni 3 ore.
- Nella settimana 2, riduciamo le poppate e 6 biberon, una ogni 4 ore.
Man mano che introduciamo gli alimenti solidi nella sua dieta, riduciamo progressivamente l’assunzione di latte.

A partire dalla settimana 4: cibo umido

Dopo la quarta settimana, il tuo piccolo felino sarà pronto per lo svezzamento e potrà iniziare a mangiare cibi solidi. Lo noterai perché i suoi denti saranno già usciti e inizierà a mordere tutto sul suo cammino. Prova a mettergli in bocca del cibo umido, senza forzarlo troppo. All’inizio sarà difficile per lui mangiarlo, ma a poco a poco si interesserà di più a questo tipo di cibo e smetterà di chiedere il latte materno.

A partire dalla settimana 6: alimentazione secca

Quando il tuo gatto avrà compiuto due mesi, si sarà adattato perfettamente alla dieta umida e potrai iniziare a dargli il cibo secco. Inizialmente è probabile che il tuo gattino accetti meglio le crocchette se le ammorbidisci con un pò di acqua tiepida. Sebbene raccomandiamo di introdurre cibo secco dalla sesta settimana in poi, puoi continuare a dare cibo umido se preferisci. Questo tipo di cibo per gattini offre gli stessi benefici della dieta secca.

Come scegliere un buon cibo per gattini?

I cuccioli felini hanno molta energia e crescono molto velocemente durante i primi anni di vita. Per questo, a partire dai 6 mesi, necessitano di un’alimentazione per gattini che gli fornisca una gran quantità di calorie e nutrienti. Un buon cibo per gattini piccoli deve apportare i seguenti benefici:
  • Sviluppo delle ossa e dei muscoli: Un cibo per gattini deve includere proteine animali di qualità per ottimizzare lo sviluppo della massa muscolare e minerali come calcio e fosforo per la formazione della struttura ossea. Evita a tutti i costi i cibi che contengono farine di carne o carni disidratate.
  • Cura della pelle e del pelo. Gli acidi grassi Omega-3, EPA e DHA aiuteranno il tuo cucciolo a mantenere una pelle sana ed un pelo forte e brillante.
  • Rinforzo del sistema immunitario e delle abilità cognitive. Gli acidi grassi fortificano il sistema immunitario dei felini, incrementano lo sviluppo delle abilità cognitive e riducono le reazioni infiammatorie.
  • Protezione della salute cardiaca e oculare. La presenza di Taurina nel cibo dei gattini è fondamentale per favorire la salute cardiaca. Inoltre, tanto la taurina quanto la luteina, aiuteranno il tuo gattino a mantenere in salute la vista.
  • Stimolazione della digestione. Per preservare la salute renale e favorire il massimo assorbimento dei nutrienti, l’alimentazione del tuo cucciolo deve essere formulata in base ad ingredienti freschi e di prima qualità.
Ora sai cosa dare da mangiare ad un gattino. Se hai dubbi sulla quantità di cibo di cui ha bisogno un cucciolo di gatto, tieni conto che i cuccioli hanno bisogno di ingerire piccole dosi di alimento divise in più momenti durante il giorno. Per evitare il sovraccarico, cerca di offrire il cibo solo quando è richiesto. Ovviamente è importante avere sempre a disposizione una ciotola piena di acqua pulita e fresca.

Lascia un commento