Vai al contenuto
SPEDIZIONE GRATUITA A PARTIRE DA 39 €

Perchè i probiotici sono buoni per i cani

Perchè i probiotici sono buoni per i cani

Perché i probiotici fanno bene ai cani?

Mantenere una flora intestinale sana è fondamentale per garantire la salute e il benessere dei nostri amici pelosi. Questo avviene tramite la funzione protettiva svolta da una serie di batteri benefici noti come probiotici. Se non hai ancora sentito parlare di questi microrganismi, continua a leggere.

Nell'articolo di oggi vi diremo cosa sono e quali sono i benefici dei probiotici per i cani.

Probiotici per cani: cosa sono e quali sono i loro benefici?

Migliaia di batteri diversi abitano il corpo dei cani e fanno parte di quella che è nota come flora microbica. Più del 90% di questo ecosistema microbico vive nel tratto gastrointestinale, dove intervengono in diversi processi come la digestione e la protezione immunitaria.

Possiamo dire che i probiotici sono microrganismi intestinali che impediscono la crescita e la proliferazione di batteri nocivi. Tra i loro numerosi vantaggi, possiamo evidenziare le seguenti funzioni:

  • Partecipano alla fermentazione del cibo e all'assorbimento dei nutrienti che avviene durante la digestione.
  • Aiutano a regolare e rafforzare il sistema immunitario.
  • Agiscono come una barriera di difesa naturale contro i microrganismi patogeni.
  • Contribuiscono all'equilibrio e al mantenimento della mucosa intestinale.

Quando dovremmo dare i probiotici ai nostri animali domestici?

Quando i batteri benefici sono indeboliti o diminuiti, altri batteri noti come opportunisti, che sono comunemente presenti nell'intestino, sfruttano l'opportunità di riprodursi e diventare batteri nocivi. In questi casi è particolarmente consigliabile rinforzare e rigenerare la flora intestinale del nostro cane proponendo un integratore probiotico:

  • Dopo un trattamento veterinario a base di antibiotici.
  • Nel corso di malattie dell'apparato digerente, come diarrea o gastroenterite.
  • Nei processi di transizione e cambiamento della dieta tra due tipi di alimenti.
  • Nella prevenzione e nel controllo delle infezioni e delle reazioni allergiche.

Quali microrganismi probiotici sono adatti ai cani?

Non tutti i probiotici adatti all'uomo sono utili per i nostri amici pelosi. Finora, i seguenti ceppi di batteri e lieviti si sono dimostrati efficaci e sicuri per i cani:

  • Enterococcus faecium.
  • Lactobacillus acidophilus.
  • Lactobacillus casei.
  • Lactobacillus plantarum.
  • Bifidobacterium bifidum.
  • Bifidobacterium animalis.

Come inserire i probiotici nella dieta dei nostri amici pelosi?

Un modo semplice e salutare per incorporare i probiotici nella dieta dei nostri animali domestici è attraverso alcuni latticini ottenuti per fermentazione, come il kefir e lo yogurt. In entrambi i casi è preferibile che siano realizzati con latte di capra, in quanto questo li renderà più digeribili per i nostri compagni quadrupedi.

Un altro modo per offrire microrganismi probiotici ai cani è aggiungere i crauti ai loro pasti. È un prodotto vegetale a base di cavolo fermentato, molto ricco di fermenti lattici e proprietà probiotiche.

I probiotici per cani possono essere somministrati separatamente o incorporati come supplemento alla dieta abituale. La dose consigliata è di un cucchiaio ogni 10 kg di peso e ogni due giorni. Tale importo è approssimativo e può variare in base alle caratteristiche specifiche di ciascun esemplare. Per questo motivo si consiglia di iniziare con quantità inferiori per verificarne la tollerabilità e di interrompere il trattamento in caso di osservazione di eventuali reazioni avverse.

Il modo migliore per introdurre i probiotici nella dieta del tuo animale domestico è attraverso il suo mangime quotidiano. Ed oggi si trovano diverse opzioni di alimenti per cani arricchiti con probiotici per promuovere e regolare lo sviluppo della flora intestinale.

Lascia un commento